Ecco come scegliere il broker giusto per te

Per diventare un buon trader hai bisogno di alcune cose, tra cui un particolare intuito, un’ottima conoscenza dei mercati e dei suoi meccanismi ed anche di un buon trader. In questo articolo ti daremo qualche suggerimento su come scegliere il trader giusto per te.

Se poi vuoi approfondire maggiormente gli argomenti, puoi anche leggere gli articoli di questo sito.

Per farlo devi valutare alcuni aspetti fondamentali, confrontarli tra le varie possibilità che ci sono in giro e poi al termine della tua analisi, prendere una decisione. Inoltre, grazie ai nostri consigli potrai evitare le truffe, che purtroppo nel mondo dell’online, sono sempre dietro l’angolo.

Perché è importante un broker

Tieni presente che il broker rappresenta una porta sui mercati europei e internazionali. Attraverso la piattaforma digitale che sceglierai potrai inoltre fare le tue negoziazioni e anche da questa scelta, dipenderanno i tuoi profitti, o le tue perdite. Il mondo dei broker, con l’avvento di internet è diventato decisamente variegato e per questo dovrai farti strada tra decine di soluzioni, ognuna delle quali con vantaggi, ed anche svantaggi, diversi. Vediamo i pro e i contro tra cui ti dovrai districare.

La sicurezza

Sappi che devi prestare particolare attenzione alla sicurezza che ti offre il tuo broker. Nel corso degli anni diverse persone sono state truffate mentre tentavano di coronare il sogno di diventare trader. In particolare gli venivano offerti bonus eccezionali e guadagni strabilianti, salvo poi capire che il broker a cui si erano affidati è del tutto inattendibile. Talvolta questa piattaforme hanno poi chiuso da un momento all’altro, portandosi via tutti i soldi degli investitori. Fai anche molto attenzione ai costi nascosti. Nessuno ti regalerà mai niente, soprattutto nel mondo dei mercati, per cui quando senti o leggi di guadagni rapidi e sicuri, inizia ad insospettirti. Per essere certo che non si tratta di una truffa, valuta attentamente le recensioni dei clienti e controlla che disponga delle varie licenze. Per operare in Italia, per esempio, il broker deve autorizzato dalla Consob (Commissione nazionale per le società e la Borsa). Controlla anche che aderisca a qualche fondo di Garanzia, grazie al quale, i tuoi soldi saranno assicurati in caso di default della banca.

Il versamento minimo obbligatorio

Un altro aspetto da tenere in considerazione, prima di aprire il tuo conto online, riguarda il versamento minimo che dovrai versare, in pratica il tuo capitale. Tieni presente che sono sempre soldi tuoi, ma che dovrai per forza investire sulla piattaforma. Alcuni broker ti potrebbero chiedere pochi dollari, mentre altri anche alcune centinaia di dollari. Quest’ultima occasione potrebbe rappresentare un ostacolo per chi dispone di pochi fondi da investire. 

Le possibilità di speculazione

Il mondo dei mercati è in espansione e le possibilità di investimenti sono sempre maggiori. Potrai scegliere tra il mercato azionario, quello degli indici, il Forex (lo scambio di valute), oppure le materie prime (oro, argento e gas natura per esempio) ed anche le Criptovalute. Non tutti i broker però offrono però le diverse possibilità. Alcuni potrebbero non farti investire nel mercato delle valute virtuali, altri invece non danno la possibilità di speculare sullo scambio di valute. Questi sono aspetti fondamentali che dovrai valutare con attenzione prima di scegliere il tuo broker di fiducia.

Gli strumenti

I broker potrebbero inoltre metterti a disposizione una serie di strumenti utili alla tua crescita da trader e alla tua formazione personale. Inoltre ti aiuteranno nell’analisi dei mercati, nell’andamento delle azienda (qualora tu volessi investire sul trading azionario). Attraverso la loro piattaforma potrai valutare anche in tempo reale i mercati internazionali. Quest’ultima opzione non è sempre disponibile oppure è un servizio a pagamento.

Piattaforma ed app per il telefono

Considera un fattore importante: la piattaforma ti apre il mondo dei mercati, ma devi anche saperci navigare. Per questo valuta se la piattaforma è “user friendly”, ovvero se sia facile da usare e se sia intuitiva. Potresti correre il rischio di avere a che fare con un sistema incomprensibile che ti potrà portare solo fastidi. Non tutte le piattaforme hanno poi un’app dedicata allo smartphone e ai tablet. Di conseguenza saresti costretto a fare le tue transazioni solo quando sei vicino al PC. E di certo non è la soluzione più comoda. Allo stesso modo cerca di valutare anche le funzionalità dell’app. Per farlo fai qualche tentativo con la demo di prova (leggi il punto successivo) oppure fa un giro tra i forum dedicati e confrontati con gli altri utenti che l’hanno usata prima di te.

Piattaforma di prova

Come ti dicevamo poco fa, scegli un broker che ti metta a disposizione una demo gratuita con un conto prova. In questo modo potrai iniziare a capire come funziona la piattaforma, se ha tutto ciò che ti serve, se è semplice da usare. Nel contempo potrai anche fare esperienza e magari costruire una tua strategia per gli investimenti. Inoltre lo farai senza stress e senza mettere a rischio i tuoi soldi: un dato da non sottovalutare. Non tutte le piattaforme offrono però questa possibilità, oppure la offrono per un tempo limitato.

Servizio clienti

Anche se potrebbe sembrarti poco rilevante per il trading, il nostro consiglio è quello di scegliere il tuo prossimo broker di fiducia anche in base al suo servizio clienti. Sappi che qualora ti troverai dinanzi ad un problema, ti sentirai più tranquillo nel sapere che ci sarà sempre qualcuno pronto a darti assistenza, sia attraverso il telefono che attraverso una chat. Alcuni broker infatti dispongono di un servizio di assistenza 24 ore su 24. Anche in questo caso leggi i commenti degli altri trader.

Comincia la discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *